Kony 2012 ed il progetto per il settore minerario in Uganda

Kony-2012

Il video su Joseph Kony sta facendo il giro del mondo. E' impossibile non commuoversi davanti a tali immagini e non desiderare che giustizia venga fatta nei confronti di un criminale del genere ma soprattutto che vengano salvati i bambini ugandesi. Ci sono delle cose però che insospettiscono. Foto e video del criminale "introvabile", chi gli fornisce le armi? Possibile che sia più forte dell'esercito nazionale ugandese? Il fatto che la banca mondiale, la banca per lo sviluppo africano (AfDB) ed il governo ugandese abbiano costituito un fondo per lo sviluppo del settore minerario in Uganda nel 2004 insospettisce non poco. http://www.union-africaine.org/it/l-uganda-paese-nell-asta-minerale.html

Jason Russel è stato in Uganda nel 2003 ed ha prodotto il primo documentario nel 2005. Nel video che quest'anno sta facendo il giro del pianeta ad un certo punto viene detto "i prossimi minuti sono un esperimento." Ed effettivamente il sospetto che sia un esperimento di campagna virale viene. Spargere il virus dell'indignazione per far sì che le masse si mobilitino e siano le masse a chiedere agli Stati Uniti di intervenire contro un altro cattivo. Bin Laden, il terrorista, Saddam Hussein, il dittatore, Joseph Kony, il rapitore di bambini. Non voglio negare nulla delle tremende torture subite dai bambini ugandesi e farei di tutto perché vi si ponesse fine in questo istante. Il punto è un altro. Sarà vero che gli USA non hanno nessun interesse economico in Uganda e che si muovono solo perché è la massa che lo chiede? O piuttosto non glien'è fregato niente dei problemi dei bambini ugandesi finché non sono stati trovati oro, platino, diamanti, e molti altri minerali da sfruttare? Qualcuno dice anche il petrolio.

Chi ha fomentato la rivoluzione egiziana per poi instaurare un governo che agli egiziani non piace?

Chi ha aiutato i ribelli libici contro Gheddafi che stava progettando un Africa indipendente dagli USA e dal FMI? http://blogghete.altervista.org/joomla/index.php?option=com_kunena&func=view&catid=4&id=404&Itemid=128

Chi diffonde i video fake di Al Jazeera sulla Siria? http://lalternativaitalia.blogspot.it/2012/03/orrore-in-siria-lennesimo-video-fake.html

Le guerre in Iraq ed in Afghanistan sono state guerre impopolari, l'opinone pubblica era contraria. Questa volta, come per Egitto e Libia, avrebbero il favore dell'opinione pubblica, anzi sarà la gente a chiederlo, dopo aver completato l'esperimento di viral marketing e condizionamento delle masse attraverso la rete internet. Il potere più grande, far credere alle masse di contare qualcosa e invece condizionare il loro pensiero secondo i proprio scopi. Sulla linea del video http://www.youtube.com/watch?v=HsJLRX-nK4w della Casaleggio Associati (consulenti di marketing di Beppe Grillo) sulla rivoluzione dei media, che esordisce dicendo che L'uomo è Dio e che può fare tutto quello che vuole. Sono parole pericolose che parlano alla vanità ed al desiderio di potere dell'uomo o per i più umili semplicemente al loro desiderio di cambiare le cose ma restano parole pericolose perché l'uomo non è Dio e le masse sono controllate da uomini, che non sono Dio, ma sono molto potenti perché hanno proprio quel potere che dovrebbe fare la rivoluzione: il potere dei media.

A quanto pare, non sono la prima a dirlo e c'è chi ha molta più documentazione ma questa è la prova che se si utilizza il proprio cervello, se ci si libera dai condizionamenti, si può arrivare alla verità. La verità è lì, Gesù disse che se i suoi discepoli fossero stati fatti tacere, allora persino le pietre avrebbero urlato. La verità è davanti a noi, basta cominciare a pensare. Ora metto altri link che forniscono prove ben più evidenti sull'inganno di Kony 2012.

http://lalternativaitalia.blogspot.it/2012/03/kony2012-intervista-alla-giornalista.html

http://retetre.rtsi.ch/index.php?option=com_content&task=blogcategory&Itemid=62

http://www.youtube.com/watch?v=KLVY5jBnD-E&feature=player_embedded#! In questo video una giornalista ugandese dice che Kony non si trova più in Uganda da sei anni e che la situazione è molto migliorata, la gente dorme nelle proprie case ed i bambini vanno a scuola quindi perché fare una guerra ora?

di Cinzia Bascetta

 P.S. La piramide rovesciata come logo è un po' inquietante

Grillo & Cirillo

Grillo tavolazzi

Le ultime vicende interne del MoVimento 5 stelle e l'avversione di Grillo per ogni forma di organizzazione mi hanno riportato alla memoria alcuni brani della lettera che Cirillo, Patriarca di Alessandria, scrisse a Papa Innocenzo I nell'anno 412 per lamentarsi del comportamento di un gruppo di Cristiani che cerca di organizzarsi al di fuori del suo controllo:

e si incontrano fuori dalle chiese, in luoghi non consacrati, ove interloquiscono con pagani ed ebrei ed accolgono fra loro, permettendole anche di prendere parola, una donna di nome Ipazia , mostrando così di disprezzare l'insegnamento dell'apostolo Paolo che nella sua lettera ai Corinzi comanda: ”Come in tutte le comunità dei fedeli, le donne nelle assemblee tacciano perché non è loro permesso parlare; stiano invece sottomesse, come dice anche la Legge.”

E giunge poi al vero nocciolo della questione:

…e costoro, scudo facendosi delle parole di Cristo riportate dall'apostolo Matteo: "Ma voi non fatevi chiamare “rabbì”, perché …voi siete tutti fratelli. ….E non fatevi chiamare “guide” …"  mettono in dubbio la mia e la vostra autorità” e si credono in diritto di fare domande ed avanzare proposte come fossero nostri pari …”

Che fra i seguaci della vera dottrina non deve intercorrere legame alcuno: solo così ricorreranno a voi, l'erede di Pietro, per trovare soluzione alle loro controversie e conforto per i loro bisogni. Unico deve essere il garante della interpretazione della parola del Cristo: agli altri spetta l'ascolto ubbidiente.

Posso sempre contare sui miei parabolani che mi sono fedeli e pronti a tutto, sino al martirio per difendere la vera fede: sto ancora piangendo Ammonio, ma il pericolo incombe.

Mi rivolgo dunque a voi,vescovo di Roma, chiedendo supplice che li dichiariate eretici perché il loro pensiero non è conforme al verbo di Cristo, e così che non potranno più chiamarsi Cristiani, né utilizzare il sacro simbolo della croce, che rappresenta Colui che alla nostra fede dette inizio.

Ma dovete farlo senza porre indugio, prima che il gruppo cresca ed attiri a sé sempre più adepti: che sia anche d'esempio a coloro che sono prossimi a seguire il medesimo peccaminoso percorso.

(lettera inventata)

di Penta