La cura di tutti i mali tenuta nascosta da 50 anni

Arancio

 

La medicina ufficiale prevede , come sappiamo, l'utilizzo di farmaci. Se andate dal medico, se è coscienzioso, vi potrà consigliare qualche presidio dietetico , oppure vi dirà di non fumare o di non bere. Ma alla fine è sempre fondamentale la presenza del farmaco.A volte vi dice pure che il farmaco non serve a niente, ma non accede quasi mai che il medico fornisca una terapia alternativa con un certo criterio e convinzione come se fosse quella la cosa più importante.Del resto all'Università si studia la farmacologia, le pubblicità parlano di farmaci, i media pure.

Ma se fai invece un giro su internet trovi un mare di altre novità. Vediamo due siti chiave che mettono tutto in discussione: http://www.disinformazione.it/

 http://www.mednat.org/

 su questi siti si noterà un orientamento ben diverso da quello ufficiale .

A mio avviso è soprattutto il primo che mette in discussione in maniera più “scientifica” e disarmante la versione ufficiale , mentre il secondo è un po' più caustico (conviene prima informarsi sul primo e poi passare al secondo)

A questo punto la gente rimane piuttosto sorpresa nonché spiazzata dalle notizie che vengono date e sono soprattutto quelli che le terapie ufficiali le fanno già da anni, pur con scarsi risultati, che fanno fatica ad abbandonare le loro teorie a cui credono da anni. Soprattutto se parliamo dei mass-media o delle versioni “ufficiali” o “universitarie” che, se vogliamo, sono più portate ad essere credute dalla gente.

Ma se entriamo dentro a “studiare” entrambe le versioni , leggendo i siti “non ufficiali” per la medicina alternativa e quelli “ufficiali” per quella ufficiale o allopatica ci accorgiamo che, in realtà, le basi scientifiche stanno maggiormente in quella alternativa: infatti, nella medicina ufficiale:

-i tumori vengono aggrediti con farmaci che distruggono tutto compreso (qualche rara volta) il tumore

-le malattie cardiovascolari si curano con farmaci che servono per ritardare l'evento mortale  ma che non influenzano minimamente la parete delle arterie (condizione fondamentale per guarire da queste)

-le malattie infettive si curano con gli antibiotici che indeboliscono il sistema immunitario e predispongono l'organismo ad ammalarsi più facilmente una volta guariti. –

 Stesso discorso per i vaccini.

– Se soffri d'insonnia assumerai dei farmaci che aumentano l'insonnia quando smetti .

– C'è poi una serie di malattie, come per esempio il m. di Alzheimer, dove esiste una cura “da protocollo” ma neppure il medico che la prescrive sa bene a cosa serva.Da quando frequento più assiduamente questi siti e da quando scrivo su queste pagine con i nuovi amici di FB ho ulteriormente rafforzato le mie convinzioni che se non si fa di meglio è perchè non si vuole fare di meglio.

Si potrebbe già fare di meglio ma qualcuno ti mette il bastone tra le ruote, in modo cinico e spietato. Ho scoperto cosi che alcune vitamine e in particolare la vitamina C potrebbero essere realmente la panacea di tutti i mali. Un trattato molto completo lo potete trovare qui: http://www.dr-rath-alleanza.org/pdf-files/corso_base_di_medicina_cellulare.pdf

 

La vitamina C potrebbe essere la cura per tutti i mali. Importanti sono anche le altre vitamine, gli oligoelementi e alcuni aminoacidi. Per quanto riguarda la terapia del cancro ci sono vari tipi di terapia alternativa: terapia Gerson, terapia Di Bella, metodo Simoncini, metodo Pantellini, terapia di Rath.

Ma in buona sostanza (a parte la Terapia Di Bella che usa farmaci ed è più complessa) sono basate essenzialmente su due linee chiave: quella della vitamina C e quella del bicarbonato di sodio. Poi ci sono aggiustamenti con aggiunta di qualche oligoelemento che ne aggiusta un po' la Terapia, ma , in definitiva, il concetto di base è che ci si puo' curare con due soldi e senza ricorrere al medico. E il problema sta proprio li'.

La cosa sconcertante è che gli effetti della vitamina C erano già conosciuti negli anni 50 con alcune sperimentazioni eseguite dal dr Pauling che , già allora, ne dimostrava l'efficacia nella regressione delle placche ateromasiche nell'arteriosclerosi e conseguente riduzione della pressione e della colesterolemia.http://www.internetwks.com/pauling/study.htm

Con metodi cinici e sofisticati le lobby farmaceutiche, con l'ausilio di quelle alimentari, hanno fatto in modo che, non solo venissero celate il più possibile le proprietà della vitamina C ma che la gente ne introducesse il meno possibile: il video qui sotto riportato è molto esplicativo di cio': http://www.youtube.com/watch?v=pP747Oru5OU&feature=related

Ricordo qualche anno fa che al telegiornale , come prima notizia, si disse che c'è un' abuso di vitamine e che queste fanno male e che potevano anche portare alla morte . Non dicevano pero' per che cosa : fu li' che ho cominciato a capire che , probabilmente, facevano “troppo” bene !

Verso gli anni '90, quando era balzata alla cronaca La Terapia Di Bella in un intervista fu chiesto a Umberto Veronesi se le vitamine potevano avere una certa efficacia . La risposta fu sconcertante: si, forse la vitamina A, ma bisognerebbe sperimentare !!! (e comunque sia poi lui non ha sperimentato un bel niente!)

In realtà il problema è che l'uomo avrebbe bisogno per vivere di un quantitativo di vitamina C nettamente superiore di quello che introduce e che è da li' che originano la maggior parte delle malattie. Il trattamento dei cibi, la cottura, i conservanti etc impoveriscono i cibi di vitamine che possono solo essere introdotte artificialmente. Inoltre lo stress della vita quotidiana , l’inquinamento e tutto cio’ che ha effetto ossidante sulle nostre cellule fa si che aumenti ulteriormente il fabbisogno di vitamina C, che è l’antiossidante per eccellenza.

D'altra parte si stabiliscono da organismi governativi, assurdi limiti, per esempio 180 mg, al di sopra dei quali sarebbe meglio non andare perchè potrebbero esserci effetti che non si sa bene quali siano. Secondo Pauling avremmo bisogno di quantità giornaliere ben superiori : 2 grammi circa! A cio' si aggiunga anche che, i preparati artificiali, in quantità eccessiva, possono dare problemi di dissenteria e calcoli renali.

D'altronde i “puri” della medicina alternativa non sono solo restii a introdurre farmaci ma qualunque cosa abbia la forma di una compressa .Di fatto curarsi con la sola dieta è impossibile: come sarebbe possibile introdurre più di due grammi di vitamina C con gli alimenti attualmente disponibili sul mercato? E come faremmo a somministrarli ai bambini notoriamente poco amanti della frutta e della verdura ?A queste problematiche si deve aggiungere che la vitamina C viene eliminata dall'organismo in 1 ora e mezza. Quindi occorrerebbe o introdurla ripetutamente durante la giornata o trovare dei preparati “ a lento rilascio” che, ovviamente, non corrispondono a quelli che normalmente vengono commercializzati nelle farmacie.

Di fatto occorrerebbe, in realtà trovare le cure giuste e farle, nelle giuste dosi sia che tu sia malato, per guarire, sia che tu non lo sia per prevenire. C’è bisogno del medico? No !C’è bisogno soprattutto di capire bene l’argomento e il problema : a questo punto ti puoi curare da solo: d’altronde sembra che qualcosa del genere l’aveva detto 20 anni fa il buon Simoncini ad un mio amico che aveva un tumore allo stomaco: è ancora vivo e vegeto ed ha lo stomaco al suo posto!

di Gian Paolo Cavallaro

gruppo facebook Lottiamo contro le lobby farmaceutiche

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *